SIDDELEY-DEASY 18 C.V. - 1911

Quando Herbert Austin lascio` la Wolseley, gli successe come capo progettista il colonnello Siddeley. Si ebbe cosi la Wolseley-Siddeley, seguita dalle Siddeley "tout court" e poi dalle Armstrong Siddeley, denominazione definitiva finche` la marca abbandono` la costruzione di automobili.
Questa vettura aveva il motore a 4 cilindri con doppie valvole a fodero, secondo il famoso brevetto Knight : il radiatore dietro il motore, come sulle Renault; cambio a 4 marce e asse posteriore con ingranaggi a vite senza fine come la Lanchester; balestre posteriori a sbalzo.Iniziava gia` la moda dei proiettori a lampade elettriche.

Indietro